Casco HJC: Quale comprare? Ecco le nostre opinioni!

Casco HJC

Per chi non ha mai scelto un casco HJC in quanto sponsor di Lorenzo, quindi “nemico” del nostro amato Valentino (soprattutto dopo l’esito dell’ultima stagione di MotoGp2015), da quest’anno può cambiare idea.

Infatti, a seguito degli avvenimenti delle ultime gare del motomondiale 2015, HJC  ha concluso il rapporto di sponsorizzazione con il maiorchino della Yamaha (futuro Ducati), il quale già per la stagione 2016 in corso ha stretto un nuovo contratto di sponsorizzazione con Shark.

Casco HJC

Ecco il confronto tra HJC RPHA11 e HJC FG ST

Abbiamo avuto modo di provare su strada i due diversi prodotti di punta di casa HJC: il modello RPHA11 ed il FG-ST, queste sono le nostre opinioni in merito. Abbiamo scelto questi due modelli perchè rientrano nella tipologia di casco HJC molto duttile ad ogni tipo di esperienza che se ne vuole fare, senza lasciare la sicurezza in secondo piano, infatti sono entrambi assemblati in fibra composite che sappiamo ha la capacità di assorbire l’energia d’urto in un eventuale impatto.

Detto questo rientrano in un budget di prezzo accessibile a tutti. Ovviamente se il cliente non ha problemi di portafoglio e può orientarsi verso caschi più costosi consigliamo, per essere ancora più tutelati a livello di sicurezza, di orientarsi verso i top gamma delle marche più famose (HJC, SHOEI, AGV ecc.)

Entrambi presentano una linea aerodinamica ed elegante, a noi personalmente piacciono molto perchè una volta indossati non accentua visivamente la dimensione della testa. Le differenze sono minime in termini estetici tra i due modelli HJC, garantiscono una ampia visibilità della strada grazie alle visiere particolarmente grandi che permettono una buona vista periferica, sono entrambi accessoriabili di paramento e paranaso compresi nella scatola. Infine hanno in comune la classica allacciatura a doppia anella, obbligatoria se si vuole entrare in pista.

Escono sul mercato con una differenza di circa 100/150 euro, considerando i possibili sconti che in molti negozi abbiamo potuto vedere essere applicati,  si aggirano circa sui 250 euro per l’HJC FG-ST (senza grafica) e sui 360 per l’HJC RPHA11 (senza grafica).

Differenze principali tra i due modelli HJC

FG-ST:

fg-st
FG-ST Rubertone
  • Occhiale da sole integrato: occhiale da sole fumé azionabile in modo semplice e veloce.
  • Comfort garantito per un uso prettamente turistico e meno adatto alla pista.
  • Interni in Silvercool™: interni traspiranti e anti-odore, in tessuto anti-batterico.
  • L’imbottitura e i guanciali sono completamente rimovibili e lavabili.

rpha11
RPHA 11 Riberte

RPHA 11:

  • Visiera singola e possibilità di sostituzione con una da sole fumè inclusa nella scatola.
  • RapidFireTM sostituzione visiera: sistema a cricchetto semplice e sicuro per una rimozione ed installazione ultra-veloce.
  • Kit di emergenza (guanciali) per un salvataggio sicuro e rapido in situazioni di emergenza.
  • Consigliato sia per uso stradale che per le prime esperienze in pista.

 

 

Fonte: Questo articolo scritto da Francesco Ragionieri è rilasciato e distribuito con licenza Copyleft da deanetwork.net

Lascia la tua opinione