Jessica Lucas film e programmi televisivi

Jessica Lucas è un’attrice e cantante canadese nata a Vancouver il 24 Settembre 1985. È molto conosciuta per i tanti programmi come Melrose Place, Edgemont e Cult, e nei film, She’s the Man, Cloverfield e Evil Dead.

Jessica Lucas

È apparsa per la prima volta sul palco quando aveva solo 7 anni. All’età di 12 anni si è iscritta alla Children’s Arts Theatre School di Toronto e ha iniziato a occupare piccoli ruoli in produzioni famose come Grease , Cenerentola e Trappola per topi .

Tornata a casa a Vancouver, ha continuato il suo lavoro sul palcoscenico. Il suo primo ruolo sullo schermo è arrivato nel 2000 con una piccola parte in un episodio della serie di fantascienza Seven Days .

Jessica ha avuto la sua grande occasione quando è stata scelta con il ruolo da protagonista in un popolare film drammatico canadese Edgemont. Apparendo con Kristen Kreuk , Grace Park e Sarah Lind , ha interpretato magnificamente il ruolo di Bekka Lawrence dal 2001 al 2005 in 47 episodi della serie.

Dopo l’esperienza di Edgemont , ha ottenuto diversi ruoli in serie TV come The Sausage Factory e nel 2030 CE , ma nel 2004, all’età di 24 anni, Lucas ha ottenuto un ruolo decisamente cresciuto con un’apparizione in The L Word .

Film e programmi televisivi

Puoi riconoscere la bravura di Jessica nel dramma criminale Gracepoint oppure guardando il film storico catastrofico Pompei. Sul grande schermo i film che l’hanno consacrata sono sicuramente The Covenant, Cloverfield e il remake di Evil Dead . L’attrice canadese interpreta un ruolo ricorrente nell’universo DC, apparendo a Gotham nei panni del cattivo Tigress.

Guardando al futuro, man mano che i suoi ruoli diventano sempre più grandi e lei continua a ottenere più tempo sullo schermo, cercala di prendere l’iniziativa in sempre più film.

Instagram: @iamjessicalucas

Twitter: @jessicalucas

Scarlett Johansson, biografia e film

Scarlett Johansson è un’attrice di Hollywood, che ha recitato in dozzine di film eccezionali. I prestigiosi premi cinematografici hanno segnato i suoi ruoli nei film «Lost in Translation», «Girl with a Pearl Earring» e «Match Point».

Scarlett Johansson

Scarlett Johansson è nata il 22 novembre 1984 a New York, è alta 163 cm e pesa 57 kg. Aveva un fratello ed un sorella. La famiglia tentò di avvicinare i bambini al mondo dell’arte quando cominciarono a parlare a malapena. La famiglia aveva portato i gemelli a un provino per pubblicità. Tuttavia, al regista della pubblicità piaceva solo il figlio maggiore Adrian. Questo caso ha indotto la piccola Scarlett a sognare di diventare un’attrice.

La madre ha mantenuto il desiderio di sua figlia e all’età di 8 anni la fece accedere al Lee Strasberg Theatre and Film Institute di Manhattan. La ragazza mostro il potenziale già nel primo semestre tanto da essere trasferita in un gruppo per adulti.

Carriera

Nel 1994, a soli 10 anni, Scarlett Johansson debutta nel film «Nord» insieme con l’attore principe Elijah Wood. Era il 1995 quando ha partecipato ad uno stage con Sean Connery nella foto «Just Cause». Nel 1996, ha interpretato il suo primo ruolo da protagonista nel film «Manny and Lo», che è stato caratterizzato dagli Independent Spirit Awards.

Dopo diverse apparizioni, il 2003 è stato un anno che cambia la vita per l’attrice. 29 agosto, l’immagine «Lost in Translation» di Sofia Coppola è stata pubblicata sul grande schermo. La diciannovenne Scarlett ha interpretato una giovane Charlotte, la ragazza-amica di Bill Murray nel suo viaggio casuale a Tokio. La figlia del famoso Francis Coppola ha detto di aver scelto Johansson per il suo aspetto calmo e saggio di una donna di 30 anni, difficile da trovare nelle altre giovani attrici.

Il film leggero sulla complessità dell’adattamento in un paese straniero e un sentimento che appariva tra persone così diverse, che erano uniti dal solo linguaggio e da un senso di travolgente solitudine, era fu apprezzato dalla critica e dagli spettatori e fornì alla carriera di Johansson una visibilità senza precedenti.

Grazie alla “Ragazza con l’orecchino di perla“, l’attrice ha inoltre vinto il Golden Globe Award nel 2004.

Un anno dopo Woody Allen ha presentato alla società una nuova immagine – un dramma «Match Point», che narra della tragedia personale dell’ex leggenda del tennis Chris Wilton. Il regista è rimasto affascinato dell’eroina di Scarlett .

Film senza sosta

Nello stesso 2005, è stata rilasciata un’altra immagine di successo sebbene la sua atmosfera fosse drammaticamente opposta al «Match Point». Parliamo del film fantestico di Michael Bay “The Island”, in cui la ragazza ha mostrato ancora una volta le sue capacità. La critica tuttavia ha sostenuto che Scarlett «potrebbe interpretare in modo più sessuale».

Nel 2006, tre film sono stati pubblicati uno dopo l’altro con una pausa di un paio di mesi: «Scoop» con Hugh Jackman, «The Black Dahlia» con Josh Hartnett e Oscar nominato «The Prestige» con Christian Bale. Scarlett ha interpretato i ruoli principali in tutti i progetti.

La consacrazione

Nel 2008, Scarlett Johansson è entrata in una nuova fase della sua vita. Il suo talento è stato notato dai creatori di film da supereroi. Il regista Frank Miller è stato il primo. Ha invitato la ragazza nel film « The Spirit ». L’attrice ha interpretato la ragazza fredda e imprevedibile dell’eroe di Gabriel Macht. Per quanto riguarda il ruolo del principale cattivo, è stato dato a Samuel L. Jackson.

Nel 2010 è stata l’ora del sequel «Iron Man». Il film è salito immediatamente in cima grazie al fascino di Robert Downey Jr. , e nel film Scarlett Johansson interpreta il personaggio di Natasha Romanoff, agente russo in pensione noto per la prima volta come “Black Widow”.

Nei cinque anni successivi Scarlett ha dimostrato le super abilità dell’amata dell’eroina dei telespettatori: in “The Avengers” (2012), il secondo episodio di “The Avengers: Age of Ultron” (2015), e in uno spin-off sul Captain America «Capitan America: The Winter Soldier» (2014).

Scarlett Johansson meriterebbe senza alcun dubbio di entrare nella classifica delle donne più belle. Non è detto che non ci arrivi presto!

Anne Hathaway – Dal film Catwoman alla vita privata

Da quasi 20 anni l’attrice nata a Hollywood, Anne Hathaway è uno dei personaggi televisivi con il maggior appeal demografico.

Diventata famosa al grande pubblico con film come Pretty Princess, Il diavolo veste Prada, Alice in Wonderland e Il cavaliere oscuro – Il ritorno, bisogna riconoscere che Anne Hathaway si è fatta valere anche senza stare davanti la macchina da presa.

Non è un caso che nel 2010 è stata premiata per il suo doppiaggio nella serie animata de “I Simpson”.

Anne Hathaway

Ad Anne Hathaway piacciono le cose semplici come vestirsi comodamente e andare a passeggio tra le vie cittadine. Tuttavia ama molto visitare musei e parlare con i fans.

E’ stata fidanzata 4 anni con Raffaello Follieri , un vero e proprio guru immobiliare ccon il quale è stato fino al 2008, anno in cui lui è stato coinvolto in una frode di svariati milioni di dollari.

Anche se Anne Hathaway non fosse direttamente collegata alle attività criminali del fidanzato, la consapevolezza che il suo ragazzo lo fosse ha fatto sparlare molto di lei.

Dopo essersi lasciata ha ricominciato la sua vita fino a sposare il collega e attore newyorkese Adam Shulman.

Filmografia

  • Pretty Princess (The Princess Diaries), regia di Garry Marshall
  • L’altro lato del paradiso (The Other Side of Heaven), regia di Mitch Davis
  • Ella Enchanted – Il magico mondo di Ella (Ella Enchanted), regia di Tommy O’Haver
  • Principe azzurro cercasi (The Princess Diaries 2: Royal Engagement), regia di Garry Marshall
  • Havoc – Fuori controllo (Havoc), regia di Barbara Kopple
  • I segreti di Brokeback Mountain (Brokeback Mountain), regia di Ang Lee
  • Il diavolo veste Prada (The Devil Wears Prada), regia di David Frankel
  • Becoming Jane – Il ritratto di una donna contro (Becoming Jane), regia di Julian Jarrold
  • Agente Smart – Casino totale (Get Smart), regia di Peter Segal
  • Rachel sta per sposarsi (Rachel Getting Married), regia di Jonathan Demme
  • Passengers – Mistero ad alta quota (Passengers), regia di Rodrigo García
  • Bruce e Lloyd – Fuori controllo (Get Smart’s Bruce and Lloyd: Out of Control), regia di Gil Junger
  • Bride Wars – La mia migliore nemica (Bride Wars), regia di Gary Winick
  • Appuntamento con l’amore (Valentine’s Day), regia di Garry Marshall
  • Alice in Wonderland, regia di Tim Burton
  • Amore & altri rimedi (Love and Other Drugs), regia di Edward Zwick
  • One Day, regia di Lone Scherfig
  • Il cavaliere oscuro – Il ritorno (The Dark Knight Rises), regia di Christopher Nolan
  • Les Misérables, regia di Tom Hooper
  • Don Jon, regia di Joseph Gordon-Levitt
  • Don Peyote, regia di Michael Canzoniero e Dan Fogler
  • Interstellar, regia di Christopher Nolan
  • Song One, regia di Kate Barker-Froyland
  • Lo stagista inaspettato (The Intern), regia di Nancy Meyers
  • Alice attraverso lo specchio (Alice Through the Looking Glass), regia di James Bobin
  • Colossal, regia di Nacho Vigalondo

Successi

Il grande successo di Anna è stato dato dal ruolo di Catwoman nel film diretto da Christopher Nolan e nel terzo film di Batman ‘s, The Dark Knight Rises, con Christian Bale e Morgan Freeman .

Keanu Reeves oggi, film e ultime notizie

Dopo aver recitato in film famosi come “Point Break”, “Matrix” e “John Wick” Keanu Reeves è tornato in azione con il secondo capitolo di “John Wick”. Tuttavia la notizia più sensazionale riguardo a Keanu Reeves oggi è quella relativa al ritorno di Matrix.

Keanu Reeves oggi

Accanto alle buone notizie dei fan di John Wick, ovvero che Keanu Reeves è ancora il protagonista del terzo capitolo, meno ottimiste sembrano le notizie che riguardano il ritorno di Matrix.

Voci sempre più insistenti confermano che potrebbe essere prodotto un nuovo capitolo delle serie cinematografica di Matrix.

Dopo il primo Matrix che risale al lontano 1999, seguirono due sequel che, anche se non paragonabili al primo episodio, lasciarono il segno tra i fan. Questo perché Matrix è stato indubbiamente uno dei film di fantascienza più innovativi e creativi della storia del cinema.

Secondo indiscrezioni che però si fanno sempre più insistenti, sembra proprio che la Warner Bros sia intenzionata a realizzare un reboot di Matrix.

Matrix Reboot

La brutta notizia è che non sarà Keanu Reeves a ricoprire nuovamente il ruolo di Thomas Anderson, conosciuto ai più come “Neo“.

Nonostante non sia chiaro chi possa essere il sostituto, secondo alcune indiscrezioni sembra possa essere Michael B. Jordan.

Anche la sceneggiatura avrebbe un nuovo interprete che, al posto delle sorelle Wachowski, sarebbe affidata a Zack Penn, che ha già scritto X-Men e The Avengers.

Privare Matrix degli sceneggiatori originali, oltre che di Reeves, sembra una mossa decisamente azzardata.

Keanu Reeves ultime notizie

Keanu Reeves oggi è, senza alcun dubbio, uno degli attori di Hollywood più amati nel mondo. Reso famoso grazie alla parte di Neo nella trilogia di “Matrix” è anche considerato un sex symbol ed un uomo semplice.

Questo soprattutto a causa della sua umanità e della sua vita privata provata da numerosi drammatici eventi.

La sua vita sembra essere sintetizzata, per ironia della sorte, nel film Matrix revolution:

Agente Smith: “Perché Signor Anderson? Perché? Perché? Perché lo fa? Perché si rialza? Perché continua a battersi? Pensa davvero di lottare per qualcosa a parte la sua sopravvivenza? Sa dirmi di che si tratta, ammesso che ne abbia conoscienza? È la libertà? È la verità? O magari la pace… Ma mi dica che non è l’amore! Illusioni Signor Anderson, capricci della percezione, temporanei costrutti del debole intelletto umano, che cerca disperatamente di giustificare un’esistenza priva del minimo significato e scopo! Ogni costrutto è artificiale quanto Matrix stessa! Anche se ormai devo dire che solo la mente umana poteva inventare una scialba illusione come l’amore! Ormai dovrebbe aver capito Signor Anderson, a quest’ora le sarà chiaro, lei non vincerà, combattere è inutile. Perché Signor Anderson? Perché? Perché persiste? ”.

Neo: “Perché così ho scelto”.

I libri da leggere assolutamente nella vita

Qualche mese addietro, un nostro lettore, ci ha inviato una richiesta speciale nella quale ci chiedeva quali sono secondo noi i libri da leggere assolutamente nella vita.

Fare una lista di libri da leggere consigliati non è cosa semplice, infatti la domanda ci ha incuriosito e abbiamo lanciato immediatamente in un acceso dibattito all’interno della redazione.

I libri più belli di sempre

Allora abbiamo iniziato ad analizzare quali potessero essere i libri più belli di sempre ed il primo dubbio è stato quello relativo alla Bibbia in quanto nessun testo ha influenzato la cultura occidentale in modo così marcato nel corso dei secoli.

Ma a questo punto potrebbe essere altrettanto importante leggere il Corano o la Torah per una visione del mondo più illuminata, ma la lettura sarebbe complicata anche per le inevitabili influenze che la cultura e la religione di ogni singola persona determinano.

Abbiamo pertanto deciso di mettere nella lista dei libri da leggere assolutamente nella vita solo libri di cui sia chiaro l’autore ed intensa la critica.

I libri da leggere assolutamente nella vita

Don Chisciotte, di Miguel de Cervantes

Don Chisciotte della Mancia è senza alcun dubbio il capolavoro letterario dello spagnolo Miguel de Cervantes tanto da essere considerato come il testo più rappresentativo della letteratura spagnola.

Don Chisciotte della Mancia, uno squattrinato cavaliere e grande sognatore, rappresenta l’uomo moderno che combatte contro un mondo che non lascia spazio all’immaginazione.

Ulisse, di James Joyce

L’Ulisse di James Joyce è considerato uno dei romanzi più importanti della letteratura del secolo XX e racconta di una giornata vissuta da Leopold Bloom per le vie di Dublino.

A renderlo famoso risultano le innovazioni stilistiche e l’uso estensivo del monologo interiore e del flusso di coscienza nel quale una successione incessante di idee e sensazioni scorrono liberamente come fanno i pensieri nella mente umana.

Moby Dick, di Herman Melville

Senza alcun dubbio Moby Dick è balena più famosa della storia della letteratura nel quale romanzo Herman Melville racconta un inseguimento talmente epico e ricco di avventure da tenervi sempre con il fiato sospeso.

L’Odissea, di Omero

Nell’Odissea, Omero narra il lungo viaggio compiuto da Ulisse per ritornare a Itaca, dopo l’espugnazione della città di Troia narrata nell’Iliade. Come l’Iliade, anche l’Odissea si apre con un proemio nel quale vengono descritte le divergenze tra Ulisse e Achille.

Dopo le avventure dei viaggi di Odisseo, il nome greco di Ulisse,  si giunge alla conclusione nel piano per attuare la vendetta che lo porterà a tornare re di Itaca.

La Divina Commedia, di Dante Alighieri

La Commedia di Dante Alighieri, è senza dubbio una delle maggiori opere della letteratura mondiale di tutti i tempi. Dante Alighieri narra, nelle tre cantiche che compongono la Divina Commedia, il viaggio Dante fa nei regni dell’aldilà al fine di salvare la propria anima.

La Commedia, suddivisa in tre Cantiche, l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso è stata scritta probabilmente tra 1304 e il 1306 anche se non si ha la certezza storica.

Guerra e pace, di Lev Tolstoj

Il romanzo si sviluppa sulla storia di due famiglie, i Bolkonskij e i Rostov, durante il periodo della resistenza Russa contro l’invasione napoleonica.

Alcuni tratti del romanzo, come la battaglia di Borodino o l’incendio di Mosca, evidenziano e risaltano le riflessioni dell’autore sul senso della storia e sul rapporto che essa ha con il destino degli uomini.

I fratelli Karamazov, di Fëdor Dostoevskij

I fratelli Karamazov ,scritto da Fëdor Dostoevskij, è di uno dei romanzi più importanti della letteratura russa oltre che un capolavoro della letteratura dell’Ottocento e di ogni tempo. Racconta le vicende della famiglia Karamazov, in cui il padre Fëdor, ricco proprietario terriero, vive in modo lussurioso alla continua ricerca del piacere e del denaro.

Cent’anni di solitudine, di Gabriel Garcia Marquez

Il romanzo, ambientato nella città colombiana di Macondo, racconta la storia di sette generazioni che dopo la fondazione della città cercano di avere relazioni con il resto del mondo.

Tuttavia ciò che vedono arrivare sono solo malattie, sfruttamenti e persone che stravolgeranno la storia della cittadina. Cent’anni di solitudine di Gabriel García Márquez è considerato tra le opere più importanti del Novecento.

L’Iliade, di Omero

L’Iliade è un poema epico in esametri dattilici, che narra le vicende della guerra dei greci contro la città di Troia. Vengono raccontati gli eventi accaduti nei cinquantuno giorni dell’ultimo anno di guerra e soprattutto le gesta di Ettore che fronteggia con coraggio Achille in un terribile duello che lo vede soccombe.

L’Eneide, di Virgilio

Composto da Virgilio tra il 29 e il 19 a.C., anno della sua morte, l’Eneide racconta le vicende di Enea, un principe troiano fuggito dalla città, dopo la caduta in per opera dei greci, che giunse in Italia, dove un suo discendente, Romolo, fonderà la grande Roma.

La coscienza di Zeno, di Italo Svevo

La coscienza di Zeno, pubblicato nel 1923, è il terzo romanzo di Italo Svevo, strutturato in otto capitoli e scritto sotto forma di autobiografia. Tramite questo romanzo l’autore ci presenta un personaggio nuovo, né positivo né negativo, combattuto tra diverse possibilità e sempre in precario equilibrio sul filo del fallimento.

Il romanzo si conclude con una drammatica profezia secondo la quale si arriverà alla scomparsa dell’uomo dalla Terra.

I viaggi di Gulliver, di Jonathan Swift

I viaggi di Gulliver racconta le disavventure di un medico di bordo, Lemuel Gulliver, che durante i suoi viaggi in mare, tra la fine del 1600 e gli inizi del 1700, incontra esseri e popolazioni fantastiche su isole immaginarie.

Il libro, pubblicato inizialmente anonimo nel 1726, è ritenuto il capolavoro dello scrittore irlandese Jonathan Swift, uno dei più famosi scrittori e poeti inglesi.

Memorie di Adriano, di Marguerite Yourcenar

Memorie di Adriano è un romanzo, scritto nel 1951 da Marguerite Yourcenar, pubblicato e premiato in Francia con il Prix des Critiques. le Memorie di Adriano sono una lunga epistola che l’imperatore romano Adriano (117 – 138 d.C.).

Adriano scrive al nipote adottivo, poi futuro imperatore, Marco Aurelio, nella quale Adriano narra la sua giovinezza, le sue conquiste militari ed il suo impegno nel rafforzare un impero di cui avverte il tramonto.

Il suono della montagna, di Yasunari Kawabata

Il suono della montagna è un romanzo, pubblicato tra il 1949 e il 1954, e scritto dallo scrittore giapponese Yasunari Kawabata. Il romanzo racconta come la crisi delle tradizioni, nel Giappone del dopoguerra, influenza i destini di molte persone.

Il processo, di Franz Kafka

Il processo è un romanzo di Franz Kafka pubblicato nel 1925 un anno dopo la morte dell’autore. Il romanzo racconta le vicende di Josef K. , un impiegato di banca, che viene processato e condannato senza prove chiare e verrà ucciso senza essersi mai potuto difendere.

Il conte di Montecristo, di Alexandre Dumas

Il conte di Montecristo è uno dei più celebri romanzi di Alexandre Dumas padre (1802-1870) nel quale si narrano le peripezie del marinaio Edmond Dantès tra intrighi e colpi di scena creati ad arte per mantenere viva la suspense nel pubblico.

Questi sono quelli che secondo noi sono i libri da leggere assolutamente almeno una volta nella vita, se ritenete che ne manchi qualcuno potete segnalarlo in modo da inserirlo.

Come organizzare un matrimonio spendendo poco

Uno dei giorni più belli che una donna sogna è quello del suo matrimonio, quindi appare normale che ansia e frenesia rischiano di prendere il sopravvento.

Forse è questo il motivo per cui alcune lettrici ci hanno chiesto di fare un articolo su come organizzare un matrimonio spendendo poco.

Come organizzare un matrimonio spendendo poco

Navigando in rete avrete notato che è facile trovare numerose idee per organizzare un matrimonio spendendo poco, naturalmente a condizione di fare molta attenzione a tutte le singole voci, partendo dalle partecipazioni, alla scelta delle bomboniere e persino il viaggio di nozze.

Ecco come organizzare, passo per passo, il vostro matrimonio spendendo poco:

La lista degli ospiti

Per organizzare un matrimonio spendendo poco occorre fare attenzione alla compilazione della lista degli ospiti. Avere molti invitati fa lievitare la spesa.

Un’idea potrebbe essere quella di invitare in chiesa ed al ricevimento solo i parenti e gli amici più stretti ma di continuare la festa fino a tardi invitando gli amici dopo una certa ora.

Location e partecipazioni

Tutti sognano di fare il banchetto in una villa ottocentesca, ma i costi sono proibitivi. Per risparmiare consigliamo di scegliere tra le numerose trattorie a km zero, evitando i weekend, in modo da poter trattare sul prezzo finale.

Magari mettetevi d’accordo portando una parte delle cose, come la torta ed il vino, in modo da ridurre il costo complessivo. Se il matrimonio è in estate potete fare un bel buffet in giardino.

Il costo di stampa delle partecipazioni a volte può risultare eccessivo. Tuttavia è possibile realizzarle a mano con un pizzico di fantasia oppure in caso di coppie giovani farle tramite mail. Magari creando un evento su Facebook.

Scelta del vestito e trucco

Come sempre mentre lo sposo trova facilmente il vestito economico da poter riutilizzare in futuro, la sposa tra la scelta del vestito, make up ed acconciatura ha davvero vita dura.

Per risparmiare, visto che viene utilizzato solo una volta, è possibile affittare l’abito da sposa. Se poi avete le misure di vostra madre e lei ha conservato il suo vestito…allora il gioco è fatto!

La sposa ha la necessità di farsi bella. Per trucco e capelli provate a vedere se un’amica è disponibile a prepararvi al meglio.

Per gli addobbi, bouquet e decorazioni floreali cercate di usare fiori di stagione.

Musica e foto

Se volete limitare i costi occorre trovare un amico DJ capace di far scatenare i vostri amici dopo il ricevimento. Evitate band o cantanti se il vostro budget è limitato.

Anche in questo caso trovare un amico fotografo risulta la scelta più azzeccata. Lo invitate a cena e…tutto il resto è divertimento! Potete evitare la stampa inviando le foto tramite mail e pubblicando le foto sulla pagina Fb che avete creato per il vostro matrimonio.

Viaggio di nozze

Ecco infine la nota dolente: il viaggio di nozze. Potrebbe essere utile inserire la luna di miele nella lista dei regali oppure se preferite, prenotate la vacanza con largo anticipo scegliendo località in periodi fuori dall’alta stagione.
Abbiamo fatto una lista con le migliori mete per luna di miele in modo da darvi qualche spunto sulle destinazioni più adatte.

Contributi minimi per andare in pensione

Molti ci chiedono di fare chiarezza su quali sono i contributi minimi per andare in pensione, ovvero quando si ha diritto a recepire l’agognata pensione di anzianità.

Contributi minimi per andare in pensione

Se vogliamo usare dei termini tecnici è possibile affermare che il diritto ad usufruire della pensione si ottiene al raggiungimento di una quota data dalla somma tra l’età anagrafica minima richiesta e almeno 35 anni di contributi.

E precisamente occorre avere:

  • 60 anni di età oltre 36 anni di contributi versati nel caso di lavoratori dipendenti
  • 61 anni di età oltre 36 di contributi versati nel caso di lavoratori autonomi

Nel calcolo dei contributi versati non è possibile includere la contribuzione figurativa per disoccupazione ordinaria e malattia.

Pensione minima

Nel caso di lavoratori i cui contributi minimi per andare in pensione risulti inferiore al livello minimo fissato per legge, allora è possibile richiedere la cosiddetta pensione minima.

La pesione minima o integrazione al minimo, viene riconosciuta al pensionato il cui reddito da pensione risulti inferiore al “minimo vitale” stabilito dalla legge.

La pensione minima di vecchiaia può essere erogata dal mese successivo a quello nel quale il contribuente ha compiuto l’età pensionabile, ovvero, nel caso in cui a tale data non risultino soddisfatti i previsti requisiti di anzianità assicurativa e contributiva.

L’importo della pensione minima varia ogni anno. Nel 2016 l’assegno mensile è stato pari a 501,89​ euro, per un totale di 6524,57 euro annui.

Chi percepisce pertanto assegni di pensione inferiori alla minima prevista dalla legge ogni anno può fare domanda di integrazione in modo da raggiungere il “minimo vitale”.

Le 10 più belle donne del mondo

Quali sono secondo voi le più belle donne del mondo? Se volete scoprirlo guardate la nostra classifica e date il vostro parere sulla scelta.

Le 10 più belle donne del mondo

Questo è l’elenco con le 10 più belle donne del mondo dello scorso anno. Nella lista sono state inserite le donne più belle, forti, desiderabili, popolari, attraenti e di successo. Queste donne sono in cima alla lista dei desideri degli uomini e di tutti coloro che pensano alla bellezza femminile.

Questa lista tiene conto delle performance avute da queste donne nell’ultimo anno, di quante volte sono state su copertine e riviste, di quanto alta è stata la loro popolarità nel corso dell’anno.

Ecco la classifica delle donne più belle

Shakira10. Shakira

La cantante colombiana , nonché ballerina, produttrice discografica, coreografa e il modella è di diritto tra più belle donne del mondo del 2015.

Del resto nel luglio 2014, è diventata la prima persona al mondo a raggiungere i 100 milioni di seguaci su Facebook.

 

Priyanka Chopra9. Priyanka Chopra

L’ex Miss Mondo Priyanka Chopra si piazza anche lei tra le più belle donne del mondo. Lei è un’attrice di film e cantante molto famosa in India.

Tra le attrici più pagate di Bollywood ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui un National Film Award per la migliore attrice e Filmfare Awards in quattro categorie.

 

Georgia Salpa8. Georgia Salpa

La bellissima modella figlia di padre greco e madre irlandese è tra le donne più sexy del mondo! Si è da poco sposata con un miliardario a Portofino.

In carriera ha posato per moltissime riviste per uomini ed è famosa soprattutto per i calendari che hanno avuto grande successo. Leggi recensione completa >>>.

 

Taylor Swift7. Taylor Swift

La cantante americana è nota oltre che per la sua bellezza anche per le canzoni narrative circa le sue esperienze personali.

Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui sette Grammy Awards, 16 American Music Awards, undici Country Music Awards e otto Academy of Country Music Awards.

Nel 2015, il suo album Swift ha venduto oltre 40 milioni di copie ed ha avuto 130 milioni di download.

Gal Gadot6. Gal Gadot

L’ex Miss Israele è la modella di primo piano per l’azienda di abbigliamento Castro.

La Gadot è famosa per il suo ruolo come Gisele Yashar in The Fast and the Furious serie di film. Di diritto tra le donne più belle del 2015.

Leggi recensione completa >>>.

 

Emma Watson5. Emma Watson

La star di Harry Potter, Emma Watson, si piazza in quinta posizione nella lista dei dieci donne più belle del 2015.

L’attrice inglese ha preso numerosi riconoscimenti e la posizione n° 26 sul l’elenco TEMPO 100 delle persone più influenti del mondo.

Leggi recensione completa >>>.

 

Nina Dobrev4. Nina Dobrev

Nata in Bulgaria ma cresciuta in Canada, Nina Dobrev dopo aver fatto per molti anni teatro, ha partecipato a diversi film tra cui “ L’ora del licantropo” e “Away From Her”.

Molti dicono che sia la donna più bella in tutto il mondo, ma anche se non lo fosse resta sicuramente una bellezza indiscussa.

Leggi recensione completa >>>.

Il podio

Deepika Padukone3. Deepika Padukone

Una delle attrici più pagate di Bollywood , è considerata una sex symbol e icona di stile in India .

Padukone è sempre ai primi posti su vari elenchi delle più belle donne indiane .

E’ modella per diversi marchi e prodotti, tra cui i più importanti sono Tissot, Vogue, Nescafe e Pepsi.

Leggi recensione completa >>>

Jennifer Lopez2. Jennifer Lopez

L’attrice americana, nonché stilista, ballerina e cantante Jennifer Lopez non ha bisogno di molte presentazioni.

Il secondo posto per lei è quasi una sconfitta visti i tanti riconoscimenti che ha avuto in carriera.

 

 

 

Olga Kurylenko1. Olga Kurylenko

E’ un’attrice e modella ucraina naturalizzata francese. Ha iniziato la sua carriera di attrice all’età di 12. Il suo più grande successo è arrivato con il film videogioco “ Hitman”.

Tra le donne che stanno scalando velocemente la vetta del successo è considerata una delle donne più affascinanti e belle del mondo.

Leggi recensione completa >>>

Piccola nota

Questa non è solo un lista di donne belle, bensì una classifica di quelle che nell’ultimo anno si sono imposte per la loro bellezza, ma anche per la personalità e la professionalità alla ribalta del gossip mondiale.