Censura su Orwell
4.5 (2)

Censura su Orwell

In alcune università gli studenti che chiedono di leggere determinati libri vengono avvertiti che il “materiale è pericoloso per la libertà.”

Il College of Northampton ha emesso un duro avviso per coloro che decidono di legge un’opera ritenuta ” offensiva e sconvolgente ” quale 1984 di George Orwell.

La Censura su Orwell, attuata da un ente preposto alla cultura e alla formazione, si abbate quindi su chi vuole leggere un libro per capirne il significato. Cosa curiosa e grottesca che si censuri un libro che parla di censura di stato a danno dei cittadini.

Censura su Orwell

Il romanzo, che descrive i rischi del governo totalitario e della censura, è ora segnalato in rosso. Questo im quanto, secondo l’istituto, affronta “punti difficili associati a violenza, genere, sessualità, classe, razza, abusi, abusi sessuali, concetti politici e linguaggio offensivo “.

L’avviso è rivolto agli studenti universitari che seguono un modulo denominato “Identity Under Construction “, è diventato pubblico a seguito di una richiesta chiarimenti da parte di – The Mail on Sunday.

L’informazione ha indignato molti utenti dei social media, che hanno protestato con l’ateneo, diventato strumento di censura sul modello dell’inquisizione medievale. Se il tentativo intendeva scoraggiare agli studenti di leggere il libro Orwell, il College of Northampton ha completamente fallito nella sua missione cadendo nel ridicolo.

Libri censurati

Tuttavia, il romanzo 1984 di Orwell, inserito tra i migliori libri distopici di sempre, non è l’unico a cui gli studenti universitari di Northampton dovrebbero prestare attenzione, e magari evitando di leggere.  Sono stati infatti inseriti nell’elenco dei libri sconsigliati opere come “Endgame” di Samuel Beckett, “V per Vendetta” di Alan Moore e David Lloyd e “Sexing The Cherry” di Jeanette Winterson. Opere letterarie ritenute, secondo i docenti dell’istituto di Northampton, offensive e sconvolgenti.

Apparentemente, ci sono anche alcuni problemi con determinati libri utilizzati in diversi moduli del corso di diploma di inglese. Il romanzo di Mark Haddon del 2003 “The Curious Incident Of The Canine In The Night time”, ad esempio, è ritenuto sconvolgente per i lettori, perché tratta della morte di un animale, e utilizza un linguaggio offensivo. Almeno queste le spiegazioni ufficiali.

L’istituto che ha promosso la censura su Orwell e altri autori, al momento, è classificato al 108 posto su 132 università del Regno Unito. Uno dei peggiori. E crediamo che dopo l’infelice prova di inciviltà messa in atto non migliorerà la sua fama.

Per completare il danno ha emesso un annuncio atto a difendere i suoi provvedimenti. Come citato da The Every day Mail, il College di Northampton da dichiarato che “sebbene non sia una politica universitaria, potremmo avvertire gli studenti di contenuti in relazione a violenze, violenze sessuali, abusi domestici e suicidi ” in quanto ” alcuni testi sono difficilmente comprensibili per alcuni studenti universitari ”.

Ci si chiede allora, se questi libri non devono leggerli e capirli all’università quando dovrebbero farlo?

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 2 valutazione: 4.5]

ADV

Recommended For You

About the Author: deanetwork

Deanetwork è un magazine online con notizie ogni giorno dall'Italia e dal Mondo. Il nostro sito contiene articoli originali e di qualità, pubblicati da autori esperti e giovani scrittori. Tutti gli articoli sono distribuiti in CopyLeft, ovvero possono essere ricopiati e distribuiti liberamente, purché si rispettino le norme previste dai Termini di servizio.

Lascia la tua opinione