Costruzione delle piramidi: il mistero è stato risolto

Costruzione delle piramidi

Grazie a delle nuove prove, è stato possibile risolvere il mistero sulla costruzione delle piramidi. In particolare è stato possibile capire come sono stati trasportati gli enormi blocchi di pietra al sito delle piramidi.

Costruzione delle piramidi

Se da molto tempo gli archeologi hanno riconosciuto che le pietre utilizzate nella costruzione delle piramidi sono state trasportate sul luogo da posti molto remoti, tuttavia non è stato possibile capire come tale trasporto sia stato fatto.

In particolare è sempre stato un mistero il modo esatto in cui gli antichi egiziani lo hanno realizzato senza i vantaggi della tecnologia moderna.

Adesso però la scoperta di un antico papiro ha permesso di far luce su questo mistero. Esso descrive esattamente come avvenivano i trasporti ed ha offerto un quadro completo di come i blocchi sono stati spostati su tali distanze.

La risposta, secondo tali scritture, si trova in una rete appositamente costruita di canali che ha permesso ai lavoratori di trasportare i blocchi di pietra sulle barche di legno fino alla base delle piramidi.

Il mistero è stato risolto

Il papiroritrovato è stato scritto da un sopraintendente di nome Merer.

Esso descrive come diverse migliaia di lavoratori erano stati necessari per riuscire ne trasporto di una incredibile massa di circa 170.000 tonnellate di calcare.

Il sopraintendente descrive anche come gli operai trasformarono il paesaggio deviando l’acqua attraverso delle dighe giganti.

Quindi è grazie a Mener che oggi il mistero sulla costruzione delle piramidi è stato finalmente risolto. Naturalmente rimangono tantissimi altri misteri legati alla costruzione delle piramidi.

Dalla certezza sulla la data di edificazione alla lavorazione del materiale, dalla precisione dell’edificio nel dare la giusta inclinazione alle facce della piramide fino alla realizzazione della sfinge le piramidi restano avvolte nel mistero.

Lascia la tua opinione