Come creare un’ associazione culturale senza scopo di lucro

Creare un’ associazione culturale
Creare un’ associazione culturale

Creare un’ associazione culturale senza scopo di lucro è il primo passo da fare per impegnarsi attivamente nel settore del no profit. Infatti, per portare avanti un progetto culturale, occorre avere una determinata forma giuridica riconosciuta dalla normativa vigente.

Come creare un’ associazione culturale

Per costituire una associazione culturale senza scopo di lucro occorre essere almeno in tre persone. Infatti 3 persone possono dare vita ad una associazione che, tramite un verbale di costituzione, chiamato atto costitutivo, conferma la loro esistenza. Naturalmente per poter agire occorre fare altri passi tra cui quello della registrazione.

La registrazione della vostra associazione può avvenire presso un notaio o, se volete risparmiare, presso l’ufficio delle entrate. Per la registrazione della vostra associazione culturale il presidente, o un delegato, deve recarsi presso l’ufficio delle entrate per farsi rilasciare il codice fiscale per associazioni.

Ottenuto il CF potete pagare la tassa di registrazione (200 euro) e recarvi nuovamente presso l’ufficio. Oltre all’atto costitutivo e al versamento dovete portare lo statuto della vostra associazione e 1 marca da bollo per ogni 100 righe (in duplice copia).

A questo punto la vostra associazione culturale senza scopo di lucro è costituita, munita di codice fiscale e registrata.

Associazione culturale: cosa può fare?

Una volta vostra associazione culturale è stata registrata potete fare davvero tantissime attività che possono spaziare dall’organizzazione di concorsi, mostre, fiere, sagre oppure gestire un circolo culturale ricreativo nel quale mangiare, bere e fare musica.

Naturalmente per ogni tipo di attività occorrono anche altre autorizzazioni legate all’immobile destinato allo scopo.

Se ad esempio desiderate che nella vostra associazione culturale vengano fatti dei concerti di musica rock è indispensabile che il locale abbia i requisiti in materia di sorvegliabilità e i certificati di impatto acustico ambientale.

Qualora vogliate fare un circolo ricreativo nel quale aprire un piccolo bar sociale è indispensabile avere i requisiti igienico sanitari tra cui almeno un bagno ad handicap.

Se amate discipline come yoga, pilates, kinesiologiashiatsu e naturopatia potete aprire una associazione olistica.

Inoltre dovete verificare se per il tipo di attività da svolgere necessita di particolari requisiti cui accedere tramite affiliazione presso un ente riconosciuto.

Adesso che sapete come creare un’ associazione culturale senza scopo di lucro non vi resta che mettervi in marcia per il raggiungimento dei fini che vi siete prefissati. In bocca al lupo!

Lascia la tua opinione