Filtro antiparticolato intasato: problemi fap e come pulirlo

Filtro antiparticolato intasato

I moderni veicoli diesel sono dotati di un filtro antiparticolato (FAP) nei gas di scarico che hanno lo scopo di bloccare una buona parte delle polveri sottili che vengono rilasciate nell’aria.

Infatti i motori diesel producono molte polveri sottili che possono causare malattie come problemi respiratori ed aumento del rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Filtro antiparticolato

L’obiettivo dell’utilizzo del filtro antiparticolato è quello di avere un taglio dell’80% delle emissioni di particelle nell’aria, ma la tecnologia usata crea dei problemi in caso di filtro antiparticolato intasato.

Per mantenere ottimali le prestazioni di un FAP, questo deve essere pulito regolarmente. Il Filtro antiparticolato intasato solitamente viene ripulito fatto mediante un processo chiamato di ‘rigenerazione’.

Per pulire il fap dalle ceneri solitamente occorre portare il filtro ad una temperatura superiore ai 550°. In questo modo i residui che si sono depositati vengono bruciati lasciando solo un residui minimi.

Esistono anche la possibilità di pulire il paf in modo autonomo seguendo la procedura che in questo articolo vi abbiamo descritto.

Filtro antiparticolato intasato

Se la nostra auto non funziona bene probabilmente il filtro antiparticolato si è intasato. Occorre dunque procedere alla pulizia del filtro antiparticolato intasato.

Ecco come capire se il filtro ha dei problemi:

  • Il motore al minimo gira più veloce
  • Il sistema automatico Stop&Start non funziona
  • Si ha un aumento del consumo di carburante
  • Con il motore a caldo si sente un odore acre dallo scarico
  • Il motore emette un suono diverso
  • Dovrebbe accendersi una spia luminosa

In particolare se si accende una spia luminosa che indica che il filtro è intasato, allora è opportuno spegnere la vettura , riaccenderla e portarla ad una velocità superiore a 50 km/h. Se dopo averla spenta e riaccesa il problema persiste allora occorre pulire il filtro.

Fap intasato

Considerate che se ignorate la spia accesa, indicante filtro antiparticolato intasato, e decidete di proseguire senza fare alcun intervento, nelle auto provviste di sistema stop&start, le polveri sottili si accumuleranno nel filtro fino a quando l’auto entra in ‘modalità di prestazioni limitate’ per evitare ulteriori danni. Potrete quindi procedere solo a velocità ridotta.

Nel caso in cui l’auto entri in modalità di prestazioni limitate sarete costretti a recarvi immediatamente presso un rivenditore per fare una rigenerazione controllata. In casi estremi potrebbe essere necessario sostituire il filtro che può costare anche 1000 euro oltre al lavoro

Filtro antiparticolato come pulirlo da soli

Ecco cosa fare per provare a pulire da soli il filtro antiparticolato:

  1. Liberate il filtro antiparticolato dai detriti usando una pompa ad aria compressa con pressione massima di 7 bar. Eseguite questa operazione in un ambiente pulito.
  2. Scaldare il filtro antiparticolato in forno fino a raggiungere la temperatura di 550°. La temperatura deve essere aumentata gradualmente in modo da asciugare le polveri mentre viene preservato il filtro.
  3. Pulire ingresso ed uscita del filtro antiparticolato con una pompa ad aria. Pulire il filtro ad una temperatura di 40°.
  4. Scaldare per una seconda volta il filtro all’interno del forno in modo da bruciare i detriti.
  5. Pulire nuovamente il filtro con l’aria come la volta precedente a 40°.

Se questa procedura vi sembra complicata, in alternativa, potete acquistare uno degli additivi in commercio per la pulizia del FAP. Questi prodotti dovrebbero aiutare a rimuovere sporco e incrostazioni.

Ricordate che la stragrande maggioranza i filtri sottoposti a pulizia con additivi spesso funzionano solo per qualche migliaio di km bloccandosi definitivamente. In tal caso i danni causati questi tentativi sono superiori alla spesa di un intervento presso una attività specializzata.

Rimozione fap e revisione

Ricordate che se guidate una macchina progettata con filtro antiparticolato questo deve rimanere installato e non può essere rimosso. Se qualcuno di voi sta pensando a rimuoverlo, sappiate che la vostra auto non sarà più in regola con le leggi del codice della strada.

In caso di controllo, da parte della polizia stradale, potete essere scoperti grazie agli analizzatori di gas di scarico di cui sono dotati.

Nel caso in cui venga accertato che avete eliminato il FAP vi verrà notificata una sanzione pari a €1098,00 oltre alla denuncia penale e sequestro della carta di circolazione.

Non potrete usare il messo fino a quando, dopo aver rimontato il FAP, non avrete rifatto il collaudo e la revisione presso la motorizzazione civile.

Lascia la tua opinione