Jeep Renegade – opinioni, pregi e difetti

Jeep Renegade

Tra le auto di maggior successo in Europa negli ultimi anni, capaci di raddoppiare quasi le vendite, troviamo la Jeep Renegade. Dotata di un linea caratteristica, di quelle che si odiano o si amano, risulta decisamente solida ma rifinita e soprattutto bene equipaggiata.

Jeep Renegade

Per coloro che cercano del divertimento off-road, grazie alla nuova versione della Jeep Renegade del 2016, possono fare affidamento su un motore grintoso, grande maneggevolezza di guida e soprattutto godersi uno stile davvero unico, sia dentro che fuori l’abitacolo.

La Jeep Renegade si trova a suo agio su tutte le tipologie di terreno nonostante le rifiniture che, anche se non la rendono comodissima, la rendono meno spartana di molte altre fuoristrada. Infatti si adatta anche per lunghi viaggi grazie al suo abitacolo accogliente e di buona fattura.

Per viaggiare tuttavia si consiglia di usarla solo in caso di necessità, non a causa di problemi o difetti ma a causa dei consumi di carburante decisamente elevati. La Jeep Renegade ha infatti un punteggio sui consumi decisamente pessimo.

Forse è questo uno dei motivi che nonostante sia una bellissima vettura abbia un prezzo di partenza decisamente basso per la sua fascia di mercato. Naturalmente se si sceglie la versione base, perché i prezzi salgono progressivamente con l’aumentare delle rifiniture e degli accessori richiesti.

Fatta in Italia

Con una lunghezza di soli 424 cm risulta molto compatta, ma al suo interno permette di far stare comodamente cinque passeggeri oltre a 350 litri di bagagli.

Per la prima Jeep “italiana” realizzata nello stabilimento di Melfi, è realizzata con una progettazione parallela alla “cugina” Fiat 500X e con la condivisione di molti componenti costruttivi e tecnologici.

La Renegade che ci piace di più è la versione 4×4 con motore turbo 2.0 a quattro cilindri da 140 cavalli capace di fornire una accelerazione vivace in tutte le situazioni, con buone prestazioni su strada ed ottime in off-road.

Se volete ancora più potenza potete scegliere la versione da 180 cavalli dotata di cambio automatico a nove velocità. Quest’ultimo propulsore dispone di molta potenza ma la trasmissione può risultare a volte lenta durante la riduzione delle marce.

Pregi

  • Aspetto unico
  • Ottima la guida off-road
  • Spazio abbondante

Difetti

  • Consumi elevati
  • Si sente il rumore del vento
  • Cambio automatico non all’altezza

Opinioni

Realizzata nello stabilimento di Melfi con basi tecniche identiche a quelle della Fiat 500X, risulta essere la prima Jeep prodotta fuori dagli Stati Uniti. Compatta ma non troppo, sembra un fuoristrada puro ma si adatta anche in città.

Ha un aspetto inconfondibile che però noterete spesso nei distributori a fare rifornimento. I prezzi a partire da € 20.900 risultano decisamente concorrenziali.

Valutazione
Valutazione complessiva
CONDIVIDI
Articolo precedenteCucinare senza glutine, ecco come fare!
Prossimo articoloCome disinstallare un programma su Android

Deanetwork è un magazine online con notizie ogni giorno dall’Italia e dal Mondo. Il nostro sito contiene articoli originali e di qualità, pubblicati da autori esperti e giovani scrittori.
Tutti gli articoli sono distribuiti in CopyLeft, ovvero possono essere ricopiati e distribuiti liberamente, purché si rispettino le norme previste dai Termini di servizio.

1 commento

  1. E’ davvero una ottima macchina . Io ho un 2000 diesel e devo dire che spinge bene. Tra le cose che non vanno devo mettere il navigatore che è pessimo.

Lascia la tua opinione