Pensionato condannato in Arabia Saudita

condannato in Arabia

Karl Andree, un pensionato inglese di 74 anni, è stato arrestato a Gedda, in Arabia Saudita, lo scorso agosto dopo che alcuni agenti della polizia hanno trovato alcune bottiglie di alcolici nel bagagliaio della sua auto.

Il tribunale Saudita ha condannato il pensionato britannico ad essere colpito da 350 frustate. Nell’attesa che venga eseguita la punizione il pensionato è detenuto in condizioni disumane in una prigione dal Mar Rosso nota per le torture ed il sovraffollamento. La vacanza si è trasformata in un incubo che sembra non voler finire.

I suoi figli Hugh di 46 anni, Kirsten di 45 e Simon di 33, temono che la punizione brutale potrebbe ucciderlo in quanto oltre alla sua età ormai avanzata, l’uomo è già stato indebolito dalle malattie che ha avuto in passato.

La famiglia sta facendo pressioni sul Ministero degli Esteri britannico e presso le autorità saudite per ottenere la liberazione del signor Andree in tempi brevi, anche perchè il reato è di lieve entità. Purtroppo il diritto islamico è molto severo a tal riguardo.

Suo figlio Simon ha invitato il primo ministro David Cameron ad “intervenire personalmente per aiutare suo padre a tornare casa”.

Un portavoce del Foreign Office ha detto a Sky News: “Il nostro staff presso l’ambasciata sta continuando ad aiutare il signor Andree, comprese le visite periodiche per controllare il suo stato fisico e sono frequenti i contatti con il suo avvocato e la famiglia. I ministri e gli alti funzionari hanno sollevato il caso del sig Andree con il governo saudita e stiamo lavorando attivamente il suo rilascio il più presto possibile”.

Se pensate di fare una vacanza in Arabia Saudita, riflettete bene prima di fare i biglietti!