Come utilizzare i social media per trovare lavoro

Se pensi di utilizzare i social media per trovare lavoro ma nella prima foto che si vede sei magari taggato in un addio al celibato…allora parti male!

Per trovare lavoro tramite i social media occorre essere vigili sui tuoi profili, specialmente quelli che usi personalmente, come Facebook, Instagram o Twitter. Infatti  è risaputo che i potenziali datori di lavoro li esaminano durante il processo di assunzione.

Le statistiche mostrano che il 67% dei responsabili delle assunzioni utilizza Facebook per raccogliere informazioni sui candidati. Se usi un linguaggio volgare, scrivi con un grammatica piena di errori, condividi foto di droghe illegali, mostri comportamenti violenti o ti schieri politicamente, devi sapere che queste sono tutte ragioni per cui i potenziali datori di lavoro riconsiderano la tua candidatura.

Utilizzare i social media per trovare lavoro

E’ importante evitare di postare foto e informazioni sulle tue pagine social che possono crearti problemi o imbarazzo.

Concentrati sulle tue foto

Durante la ricerca di un lavoro, prova ad essere coerente con quello in cui di proponi di fare e carica un’immagine del profilo appropriata sui profili dei social media. Evita loghi o vignette. L’immagine che hai attualmente su Facebook, Twitter o Instagram può essere vista dal tuo futuro datore di lavoro, quindi è importante utilizzare un’immagine del profilo appropriata.

Guarda le impostazioni sulla privacy

Non c’è nulla come la privacy totale quando si parla di social media. Ricorda che è un processo comune per i reclutatori fare una rapida ricerca dei profili dei social media e anche se i tuoi profili sono privati, la tua immagine del profilo può ancora essere vista dal pubblico. Per evitare che i tuoi pensieri privati ​​diventino pubblici, devi dedicare del tempo a imparare come gestire le tue altre impostazioni sulla privacy.

Fai in modo che Twitter lavori per te

Condividere le tue passioni sui tuoi profili social, può essere un’arma a tuo favore. La tua biografia su Twitter dovrebbe riflettere il ruolo che stai cercando. Se possiedi un sito personale, allora è arrivato il momento di collegarlo.

Condividi notizie e tendenze del settore

Si consiglia di pubblicare articoli sugli hobby o notizie che suscitano il tuo interesse. Puoi farlo nelle tue pagine di LinkedIn, Twitter e Facebook. Questo consente al gestore delle assunzioni di vedere i tuoi interessi mentre ti permette di mantenere un’immagine professionale sulle tue piattaforme di social media.

Mostra foto del tuo lavoro dietro le quinte

Visto che Instagram è spesso un posto divertente dove condividere foto di famiglia ed è possibile mostrare anche foto del lavoro dietro le quinte e progetti su cui hai lavorato. Inserisci su Instagram foto che mostrano i tuoi hobby personali, che si tratti di cibo, famiglia, golf o cultura.

Non essere robotico

Quando le persone pubblicano aggiornamenti professionali al 100%, anche su Facebook, possono sembrare robot, quindi finti. Ricordate pertanto che prima di tutto dovete essere naturali.

Usa la regola del Cinque a uno

Dai un’occhiata ai feed di Twitter di qualcuno e pensi che si tratti di una serie di annunci promozionali? Sicuramente non desideri essere eccessivamente promozionale sulle tue pagine. Le persone di maggior successo sui social media sono quelle che hanno imparato l’equilibrio a mostrare il personale e il professionale.

Usa i social media a tuo vantaggio

Soprattutto, i social media sono un potente veicolo in cui è possibile creare la propria immagine in modo professionale. Sì, può essere dannoso se usato male, ma i tuoi profili creano anche opportunità per brillare e farti trovare un nuovo lavoro. Usali bene!

Piaccia o no, i datori di lavoro useranno le tue piattaforme di social media per controllare il tuo aspetto online prima di prendere in considerazione i prossimi passi. Quindi resta naturale ma professionale, serio ma allegro! Solo in questo modo potrai utilizzare i social media per trovare lavoro in modo appropriato.

 

3 Semplici Consigli per Trovare Lavoro a Natale

Sugli scaffali dei negozi ci sono ormai luminarie, dolci e carta da regalo. Sei rimasto un po’ disorientato da questo improvviso cambiamento? Tranquillo: è il Natale che sta arrivando.

Aspettati quindi un crescendo di canzoni a tema, luci colorate, buoni sentimenti e … lavoro! “Come lavoro?” ti starai chiedendo. Nessun errore, è esattamente quello che intendo.

Consigli per Trovare Lavoro a Natale

Tutti escono, vanno per negozi, cercano regali, spendono e comprano. Una prima conseguenza è l’aumento della fila che bisogna fare per ogni minimo acquisto…ma dalla prospettiva di chi sta cercando un lavoro, si apre un periodo costellato da un’incredibile numero di opportunità.

Ecco quindi 3 semplici consigli per aiutarti a sfruttare queste fantastiche opportunità e a trovare lavoro nel periodo natalizio il prima possibile.

  1. Sfrutta le Tue Naturali Predisposizioni

La maggior parte dei lavori stagionali che si aprono nel periodo natalizio sono lavori che richiedono poca specializzazione – si tratta soprattutto di commessi, personal shopper, addetti all’impacchettamento dei regali, camerieri, addetti alla logistica.

Questo si riflette sui requisiti che le offerte di lavoro richiedono, requisiti che di solito sono generici e concentrati sugli aspetti personali dei candidati – come l’attenzione ai dettagli, la puntualità e la precisione, la barba bianca (ma questa solo per le posizioni di Babbo Natale!)

Significa che i potenziali concorrenti per questi posti di lavoro sono tantissimi – e la competizione è molto alta. Il primo consiglio che puoi sfruttare per riuscire a trovare con successo un lavoro a Natale è puntare sulle tue naturali predisposizioni.

Ma come?

Molto semplice: cerca lavoro nei settori che conosci meglio.

Un esempio pratico?

Se sei un grande conoscitore di tecnologia, non cercare di trovare lavoro in un negozio di profumi – dovresti studiare un settore in cui non ti sai muovere, con cui hai poca dimestichezza, e non è detto che tu riesca ad imparare tutto quello che ti serve sapere per poter svolgere al meglio questo lavoro. Per cui se anche mandi il tuo CV, ti passeranno davanti tutti quelli che hanno una conoscenza di quel settore più grande della tua.

Cerca piuttosto di rispondere a tutti gli annunci dei negozi di tecnologia, facendo proprio leva su questa tua personale passione: vedrai che il datore di lavoro sarà più propenso ad assumerti se capisce non deve spiegarti niente, perché maneggi la tecnologia al suo stesso livello se non meglio di lui.

E questo discorso vale per ogni settore, dai vestiti ai giochi, dai libri alla musica. Quindi concentrati sul settore di cui appassionato, e ricorda di mettere in risalto questa tua predisposizione.

  1. Trova Tutte le Offerte di Lavoro, Online e Offline

Una volta deciso il settore su cui vuoi concentrarti, devi cercare le offerte di lavoro.

A questo punto hai due modalità di ricerca che devi sfruttare per non perderti nessuna delle opportunità natalizie: la ricerca online e quella offline.

Per la ricerca online, ti vengono in aiuto i motori di ricerca di offerte di lavoro: sono dei motori di ricerca che raccolgono tutte le offerte di lavoro disponibili in rete e le riuniscono in un unico portale. Uno di questi è Jobbydoo.it.

Quindi basta un’unica ricerca, e ti rendi immediatamente conto delle possibilità lavorative che sono aperte – e bastano pochi click per candidarti a tutte le posizioni che ti interessano. Se vuoi iniziare subito a cercare il tuo prossimo lavoro, ecco le offerte che ha raccolto Jobbydoo per lavorare a Natale: https://www.jobbydoo.it/lavoro-natale

Ma non tutte le offerte finiscono online.

Le piccole attività potrebbero decidere di non rivolgersi alla rete pubblicando un annuncio di lavoro, ma di coprire le posizioni aperte rivolgendosi al mercato locale – il più delle volte pubblicizzando l’offerta di lavoro con un cartello sulle vetrine, oppure affidandosi al passaparola.

Per poter intercettare anche queste opportunità, non c’è altro modo che passare di porta in porta, di negozio in negozio, presentandoti con il CV e chiedendo se hanno bisogno di un aiuto per le festività. Meglio ancora se sono negozi di cui sei un cliente affezionato: se ti conoscono già, potrebbe essere ancora più facile che ti tengano in considerazione.

Ecco, adesso sai come cercare le offerte di lavoro e dove. Manca ancora il quando!

Ecco quindi l’ultimo consiglio…

  1. Inizia Adesso

Stai leggendo questo articolo e pensi che manca ancora un bel po’ di tempo a Natale, e che puoi aspettare ancora prima di cercare lavoro. Niente di più sbagliato!

Non farti ingannare: adesso è il momento giusto per iniziare a cercare. Infatti le aziende calcolano il tempo di inserimento dei nuovi assunti, in modo da poter fare affidamento su personale perfettamente integrato nel momento in cui inizierà il periodo più affollato. E quindi le ricerche per il periodo natalizio iniziano proprio adesso.

Un altro aspetto che ti deve spingere ad iniziare adesso la ricerca del lavoro è che il tempismo per questi lavori è fondamentale.

Visto che le necessità delle aziende sono urgenti e non possono aspettare, spesso chi risponde per primo alle offerte di lavoro è in grande vantaggio su tutti gli altri, quindi prima inizi e più possibilità hai.

Non perdere tempo e non posticipare: inizia adesso a cercare il tuo lavoro per questo Natale! Trovare Lavoro a Natale non è mai stato così semplice!

Quali sono i lavori usuranti riconosciuti

Tra i molti lavori che si possono fare nella vita alcuni sono considerati lavori usuranti e vi rientrano tutti gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti. Per sapere quali sono i lavori usuranti riconosciuti basta leggere il nostro articolo.

Quali sono i lavori usuranti riconosciuti

Vi riportiamo la lista degli addetti alle attività lavorative riconosciute come usuranti che permettono di ottenere l’accesso alla pensione anticipata.

Fermo restando che il requisito di anzianità contributiva deve essere non inferiore a 35 anni, in aggiunta il lavoratore, che aspira ad ottenere la pensione anticipata, deve aver svolto uno dei lavori usuranti per un minimo di 7 anni negli ultimi 10 per le pensioni aventi decorrenza entro il 31 dicembre 2017.

In alternativa, se la pensione ha decorrenza dal 1 gennaio 2018, deve dimostrare di aver lavorato almeno metà della vita lavorativa i lavori usuranti.

Elenco lavori usuranti

In quanto usuranti, per tali lavori sono previste delle agevolazioni da parte dell’Inps. Vediamo l’elenco completo delle attività considerate faticose e pesanti.

1 – lavoratori impegnati nelle seguenti mansioni usuranti:

  • Lavori in galleria, cava o miniera
  • lavori in cassoni ad aria compressa
  • lavori svolti dai palombari
  • lavori ad alte temperature
  • lavorazione del vetro cavo
  • lavori espletati in spazi ristretti
  • lavori di asportazione dell’amianto

Questi lavori devono aver avuto carattere di continuità e non occasionali

2 – lavoratori notturni:

  • lavoratori a turni, che prestano la loro attività di notte per almeno 6 ore, tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per un minimo di 78 giorni lavorativi annui
  • lavoratori che prestano la loro attività per almeno 3 ore tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per periodi di lavoro di durata pari all’intero anno lavorativo.

3 – lavoratori addetti alla c.d. “linea catena”, ovvero i lavoratori impegnati all’interno di un processo produttivo in serie

4 – conducenti di veicoli pesanti adibiti a servizi pubblici di trasporto.

Pensione anticipata per lavori usuranti

Per richiedere la pensione anticipata per lavori usuranti, occorre andare sul sito dell’Inps, scaricare la domanda dal titolo “Domanda di riconoscimento dei benefici relativi allo svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti” e consegnare il tutto presso una sede INPS entro l’1 marzo dell’anno in cui sono maturati i requisiti minimi affinché venga riconosciuta la pensione anticipata.

Neuvoo, il motore di ricerca per il lavoro

Neuvoo.it è un nuovo motore di ricerca perfetto per trovare lavoro in quanto dotato di una delle più grandi banche dati di posti di lavoro presenti in Italia. L’idea nasce da una start-up innovativa con base in Canada, a Montreal, con lo scopo di creare un portale unico per la ricerca di qualsiasi posto di lavoro disponibile.

Il motore di ricerca per il lavoro

Il motore di ricerca per trovare lavoro è facile da usare, un po’ come usare Google o Yahoo, e si possono cercare lavori di qualsiasi genere, con la possibilità di filtrarli per posizione, professione, settore o semplicemente inserendo una parola chiave attinente al lavoro di cui siamo interessati.

Il successo di neuvoo è avvenuto inizialmente in America, dove il motore di ricerca dispone tutt’oggi di una banca dati con circa 3 milioni di posti di lavoro, successivamente si è affermato Europa ed infine nel resto del Mondo.

La ricerca di annunci di lavoro su neuvoo avviene in modo molto semplice in quanto con pochi click l’utente può consultare tutte le offerte di lavoro disponibili nella propria area geografica ed in base alle proprie competenze.

L’idea è proprio quella di semplificare la ricerca di un impiego mettendo a disposizione tutti gli annunci disponibili sul web, in un unico portale.

Su neuvoo.it è possibile consultare allo stato attuale oltre 300.000 offerte di lavoro ed il numero è in costante crescita. E chi è alla ricerca di un lavoro all’estero può rivolgersi alla piattaforma neuvoo presente nel Paese in cui vuole trovare lavoro!

Fonte: Questo articolo scritto dalla redazione è rilasciato e distribuito con licenza Copyleft da deanetwork.net

Offerte lavoro Padova e Provincia, annunci di lavoro

Anche a Padova e Provincia trovare un lavoro decente è diventato sempre più difficile. Nonostante alcune persone trascorrano tutto il giorno a spulciare le offerte lavoro Padova la possibilità di trovare un buon posto di lavoro è bassa.

Offerte lavoro Padova

Molti degli annunci di trovare lavoro che si trovano a Padova e Provincia sono inoltre legati alla vendita di prodotti o servizi, e come sempre sono quasi tutti senza stipendio fisso garantito.

Abbattersi non ci aiuta a risolvere comunque la situazione, occorre pertanto utilizzare metodo e costanza. Partendo dal presupposto che occorre avere molta flessibilità, accettate un lavoro anche se non è quello dei vostri sogni o quello per cui avete studiato.

Per aiutarvi ad ottenere risultati più velocemente occorre seguire alcune fondamentali regole. In primiss ricordate che prima di inviare una richiesta di assunzione occorre fare una buona compilazione del CV, dimostrare di essere flessibili negli orari e MAI parlare dello stipendio al colloquio di lavoro.

Quando si invia un CV occorre adattarlo alla richiesta per cui si usa. Un CV generico e non finalizzato alla posizione specifica rischia di non essere preso in considerazione perché i portali più grossi usano per la prima scrematura alcuni software che analizzano i profili secondo un sistema di parole chiave: se non trovano i requisiti indicati dalle aziende, scartano il cv.

Il comune di Padova, attraveso il suo sito ufficiale, ha una sezione dedicata al lavoro in città utile da seguire. Potete visionarla per restare aggiornati anche sui concorsi attraverso questo link !

Vi indichiamo alcuni quotidiani nazionali sui cercare offerte di lavoro, solitamente le riviste cartacee pubblicano gli annunci solo un giorno a settimana. Questi i giorni e le riviste:

  • Lunedì: “Lavoro &Carriere” con il Sole 24 Ore e “Offro Lavoro” con Italia Oggi
  • Mercoledì: “Job 24” con il Sole 24 Ore
  • Giovedì: La Repubblica
  • Venerdì: Il Corriere della Sera

Queste alcune Riviste specializzate in offerte di lavoro e concorsi pubblici

Inoltre come siti della città e della provincia di Padova possiamo segnalare:

Se volete visionare annunci sempre aggiornati potete consultare gli annunci sulla nostra bacheca, aggiornati ogni giorno, per inviare una richiesta di assunzione. Ma ricordate di seguire i consigli che vi abbiamo dato.

Pensioni, ci fanno pagare per andare in pensione

 

Non sanno davvero cosa inventarsi per recuperare soldi  e l’ultima proposta fatta dal presidente dell’Inps Tito Boeri, quella di far pagare chi vuole andare in pensione o perlomeno chi decide di anticipare di tre anni la fine del lavoro e godersi la pensione, rasenta i limiti della follia.

Prima che l’Italia fosse governata dai nuovi cervelloni, il prepensionamento era uno strumento in grado di garantire il ricambio generazionale ed inserire nel mondo del lavoro i giovani appena usciti da scuola. Oggi si rimane giovani anche a 40 anni ma spesso senza un euro di contributo versato!

Pagare per andare in pensione

Il governo Renzi sembra sempre più orientato in questa direzione. Il presidente dell’Inps Tito Boeri ha suggerito di ridurre l’assegno del 3% all’anno a tutti coloro che decidono di per anticipare di 3 anni la richiesta di pensione.

Una sorta di tassa occulta imposta a chi vuole dare spazio ai giovani. Questo sicuramente inciderà,  non poco, sulla decisione di anticipare la fine del periodo lavorativo, creando una una situazione paradossale che tiene sul posto di lavoro persone anziane e stanche ementre lascia per strada i giovani con tante energie e voglia di lavorare.

In questo momento di blocco delle assunzioni, di quelle vere, occorrono strumenti nuovi e risposte concrete per evitare che i giovani abbandonino il nostro paese o, nel peggiore dei casi, finiscano nelle grinfie della malavita organizzata che con il passar del tempo ha sempre carne fresca da inserire nelle sue file.

Ma questo era il modo di fare dei nostri nonni, adesso a guidare il paese ci sono i giovani… figli di papa!

Offerte lavoro Messina e Provincia, annunci di lavoro

Negli ultimi anni trovare un lavoro in Provincia di Messina è diventato sempre più difficile. Molti si fanno la solita domanda: dove trovo le giuste offerte di lavoro Messina?

Offerte lavoro Messina

Le bacheche degli annunci di trovare lavoro che si trovano a Messina e Provincia sono inoltre spesso legati alla vendita di prodotti o servizi, naturalmente senza stipendio fisso garantito.

Abbattersi non ci aiuta a risolvere comunque la situazione, occorre pertanto utilizzare metodo e costanza. Partendo dal presupposto che occorre avere molta flessibilità, accettate un lavoro anche se non è quello dei vostri sogni o quello per cui avete studiato.

Per aiutarvi ad ottenere risultati più velocemente occorre seguire alcune fondamentali regole. In primiss ricordate che prima di inviare una richiesta di assunzione occorre fare una buona compilazione del CV, dimostrare di essere flessibili negli orari e MAI parlare dello stipendio al colloquio di lavoro.

Quando si invia un CV occorre adattarlo alla richiesta per cui si usa. Un CV generico e non finalizzato alla posizione specifica rischia di non essere preso in considerazione perché i portali più grossi usano per la prima scrematura alcuni software che analizzano i profili secondo un sistema di parole chiave: se non trovano i requisiti indicati dalle aziende, scartano il cv.

Il comune di Messina, attraveso il suo sito ufficiale, ha una sezione dedicata al lavoro in città ma è del tutto inutile e priva di informazioni interessanti. Potete visionarla attraverso questo link !

Vi indichiamo alcuni quotidiani nazionali sui cercare offerte di lavoro, solitamente le riviste cartacee pubblicano gli annunci solo un giorno a settimana. Questi i giorni e le riviste:

  • Lunedì: “Lavoro &Carriere” con il Sole 24 Ore e “Offro Lavoro” con Italia Oggi
  • Mercoledì: “Job 24” con il Sole 24 Ore
  • Giovedì: La Repubblica
  • Venerdì: Il Corriere della Sera

Annunci di lavoro a Messina

Queste alcune Riviste specializzate in offerte di lavoro e concorsi pubblici

Inoltre come siti della città e della provincia di Messina possiamo segnalare:

Se volete visionare annunci sempre aggiornati potete consultare gli annunci sulla nostra bacheca, aggiornati ogni giorno, per inviare una richiesta di assunzione. Ma ricordate di seguire i consigli che vi abbiamo dato. Ecco le offerte lavoro Messina in corso!

Offerte lavoro Venezia – Annunci di lavoro

La ricerca di un lavoro in Provincia di Venezia necessita di tempo e molta costanza. Molti giovani, ma si chiedono sempre la stessa: dove trovo le giuste offerte lavoro Venezia? Purtroppo una risposta definitiva non esiste, ma seguendo alcuni consigli sicuramente averete più possibilità..

Offerte lavoro Venezia

Un altro problema grave degli annunci di lavoro è che sono spesso a termine, ma cosa ancora più grave è che parecchi annunci per trovare lavoro pubblicati a Venezia e Provincia sono legati alla vendita di prodotti o servizi e senza nessuno stipendio fisso.

Senza abbatersi vediamo come fare a superare questi problemi. Prima di tutto è inidspensabile una buona compilazione del CV, dimostrare di essere flessibili ed evitare di parlare dello stipendio al colloquio di lavoro.

Quando si invia un CV occorre adattarlo alla richiesta per cui si usa. Un CV generico e non finalizzato alla posizione specifica rischia di non essere preso in considerazione perché i portali più grossi usano per la prima scrematura alcuni software che analizzano i profili secondo un sistema di parole chiave: se non trovano i requisiti indicati dalle aziende, scartano il cv.

Il comune di Venezia, attraveso il suo sito ufficiale, ha reso disponibile ai cittadini una sezione dedicata al lavoro in città che potete consultare attraverso questo link !

Vi indichiamo alcuni quotidiani nazionali sui cercare offerte di lavoro, solitamente le riviste cartacee pubblicano gli annunci solo un giorno a settimana. Questi i giorni e le riviste:

  • Lunedì: “Lavoro &Carriere” con il Sole 24 Ore e “Offro Lavoro” con Italia Oggi
  • Mercoledì: “Job 24” con il Sole 24 Ore
  • Giovedì: La Repubblica
  • Venerdì: Il Corriere della Sera

Queste alcune Riviste specializzate in offerte di lavoro e concorsi pubblici

Inoltre come siti della città e della provincia di Venezia possiamo segnalare:

Annunci di lavoro a Venezia

Se volete visionare annunci sempre aggiornati potete consultare gli annunci sulla nostra bacheca, aggiornati ogni giorno, per inviare una richiesta di assunzione. Ma ricordate di seguire i consigli che vi abbiamo dato.