Macchine a basso consumo. Ecco le migliori!

In questo periodo le macchine a basso consumo sono senza dubbio quelle più ricercate in fase di acquisto. Nella nostra guida abbiamo selezionato i migliori modelli che permetto percorrenze superiori a 20 km/l.

Macchine a basso consumo

Chi cerca un’auto che consuma poco solitamente preferisce auto diesel, GPL o Metano ma in verità le auto che consumano di meno sono invece quelle a trazione elettrica in quanto con pochi euro è possibile percorrere centinaia di chilometri. Unico problema rimane ancora quello della ricarica che nel nostro paese a causa della mancanza di stazioni attrezzate rimane un ostacolo insormontabile.

Audi A6 2.0 TDI S – consumo medio 23,8 km/l

Nonostanteb le notevoli dimensioni dell’ammiraglia tedesca è in grado di limitare i consumi in modo simile a quelli di una piccola auto. La nuova Audi A6 2.0 TDI S tronic, i cui prezzi partono però da 45.950 euro, consente di percorrere quasi 24 km con un litro nonostante disponga di ben 150 CV.

Ford C-Max 7 1.5 TDCi S – consumo medio 24,4 km/l

La Ford C-Max 7 1.5 TDCi dispone di ben sette posti ma non incidono assolutamente sui consumi. Il restyling della Ford è migliorata sotto il profilo dell’estetica ma soprattutto sui consumi mai così bassi. I prezzi da 24.500 euro non sono bassissimi ma ne vale la pena.

Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2 – consumo medio 25,6 km/l

L’Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2 è in grado di fondere classe e sportività grazie al propulsore turbodiesel da 120 CV. La notizia è che può vantare un consumo da far invidia alle piccole car da città. Il prezzo parte da 24.750 euro e visto che parliamo di una sportiva li vale tutti.

Volkswagen Passat 1.6 TDI BlueMotion – consumo medio 27,0 km/l

La Volkswagen Passat 1.6 TDI BlueMotion è una berlina adatta a coloro che hanno necessità di percorre molti chilometri in autostrada e necessitano di molto spazio. La berlina di casa VW nonostante le dimensioni, grazie ad un motore di buona qualità e un assetto ribassato, riesce a tenere sotto controllo i consumi. La Passat è disponibile con prezzi da 31.550 euro in su.

Renault Clio 1.5 dCi – consumo medio 31,3 km/l

La Renault Clio 1.5 dCi è tra le auto che consumano di meno in assoluto. Perfetta per la città si lascia apprezzare anche nelle curve ed in collina grazie al propulsore diesel da 90 CV che rende molto e consuma poco. Leggi recensione completa.

Lancia Ypsilon Metano – consumo medio 32,3 km/kg

La Lancia Ypsilon è la prima auto tra quelle a metano che ci sentiamo di consigliare. Nonostante non abbia prestazioni incredibili ha il vantaggio di essere amata dalle donne. Naturalmente il consumo è sempre ridotto al massimo. I prezzi non sono bassi e partono da 16.650 euro.

Fiat Panda Natural Power – consumo medio 32,3 km/kg

La Fiat Panda Natural Power è senza dubbio una delle vetture più economiche esistenti sul mercato. Il prezzo di questa versione a metano parte da 14.750 euro ed è in condizione di percorrere oltre 32 km con un kg di metano.

Tra le macchine a basso consumo quelle che vi abbiamo proposto troverete sicuramente quella adatta alle vostre esigenze.

Risparmio energia elettrica, come fare per risparmiare

Risparmio energia elettrica

Ogni anno il costo dell’energia elettrica diventa sempre più alto. Il risparmio energia elettrica diventa pertanto una priorità tra le cose da fare e non più rimandabile. Ma come fare per risparmiare? Da dove iniziare?

I dati di base contenuti all’interno della bolletta elettrica non danno molte informazioni su cosa incide maggiormente sul costo totale, nella bolletta troviamo semplicemente quanto è stato utilizzato in quel periodo.

Se volete fare una ricerca approfondita dovreste spegnere tutti gli apparecchi elettrici e, accendendone uno alla volta, calcolare il consumo effettivo di ogni elettrodomestico. Ma è un lavoro spesso inutile in quanto gli elettrodomestici che consumano di più energia elettrica in casa tendono ad essere quelli di riscaldamento e / o climatizzazione, quelli per il riscaldamento dell’acqua, le lavatrici ed asciugatrici, le lavastoviglie, molto meno l’illuminazione e il frigorifero.

Come fare per risparmiare energia

Quando si cerca di risparmiare energia elettrica bisogna partire dal prendere alcune importanti abitudini:

Spegnere il televisore, il hi-fi, la playstation e altri dispositivi quando non vengono utilizzati.

Non lasciare il televisore ed altri apparecchi in standby in quanto possono utilizzare fino al 90% di energia in modalità stand-by rispetto a quando sono accesi. In alternativa comprare un dispositivo che interrompe automaticamente la potenza quando questi vanno in standby.

Sostituire tutte le vecchie lampadine con quelle ad alta efficienza energetica meglio se di tipo LED .

Appendere i vestiti fuori a secco piuttosto che usare una asciugatrice elettrica.

Cuocere molti cibi allo stesso tempo mentre il forno è caldo.

Utilizzare un forno a microonde per riscaldare il cibo o per cucinare piccole porzioni.

Abbassare il termostato dell’impianto di riscaldamento. Per ogni grado meno dell’acqua calda tra 60 ° e 70 ° C è possibile ridurre la bolletta del riscaldamento fino al 5%. Abbassare anche i singoli radiatori nelle camere lasciando più alti quelli dei bagni.

Acquistare elettrodomestici ad alta efficienza. Anche se all’acquisto spendete più, risparmierete sui costi di energia per molti anni.

Occorre pulire le batterie del condensatore sul retro del frigorifero o del freezer. L’accumulo di polvere riduce la loro efficienza fino al 25%.

Mantenere il vostro frigo pieno, ma non troppo.

Non mettere liquidi senza tappo o prodotti caldi in frigo.

Non aprite la porta del forno più di una volta. Ogni volta che lo fate, il forno perde 20 ° C di calore.

Mettere le lampade negli angoli della stanza in modo che la luce viene riflessa su due pareti.

Abbassare la temperatura della vostra lavatrice . Il consumo maggiore della lavatrice e quello per scaldare l’acqua. Invece fate la centrifuga in modo da non dover usare l’asciugatrice elettrica.

Scongelare i cibi surgelati nel frigorifero poiché questo aiuta a raffreddare il frigo.

In estate usate ventilatori a soffitto invece dell’ aria condizionata per mantenere fresco.

Spegnere le luci quando lasciate una stanza, non è vero che accenderle e spegnerle consumano di più.

Scongelare il vostro frigorifero o freezer regolarmente e fatelo sbrinare.

Mantenere il contenuto del frigorifero e del congelatore in ordine in modo che trovate tutto in modo rapido e non lasciate la porta aperta per molto tempo.

I Forni ventilati consumano meno energia rispetto ai forni tradizionali e pentole a pressione utilizzano il 25% in meno di energia.

Spegnere cucina e aspiratori bagno il più rapidamente possibile, specialmente in inverno, in quanto mandano l’aria calda fuori di casa.

Chiudere le tende e persiane prima che faccia buio. Assicurarsi che siano aperte le finestre nelle stanze che si affacciano al sole in modo che possono essere riscaldate dall’ energia solare.

Vi abbiamo spiegato come fare per risparmiare energia elettrica in modo semplice e senza spendere molti soldi. Risparmio energia elettrica significa ogni anno avere soldi da parte per le cose che ci servono piuttosto che perderli in spese, che come abbiamo visto possono essere ridotte con brevi accorgimenti.

Risparmio energetico, consigli per risparmiare a casa

Alcune idee per il risparmio energetico

Se le bollette luce e gas sono sempre più case occorre trovare delle soluzioni rapide, efficaci e definitive per risparmiare a casa. Spesso sono necessari grandi cambiamenti per fare davvero la differenza e vedere i costi scendere, ma alla lunga il risparmio energetico, e quindi la spesa di ogni mese, diventa notevole.

Se alcuni di questi cambiamenti potrebbe richiedere del tempo per adeguare casa, altri possono essere fatti rapidamente e quindi aiutarci ad alleggerire i costi che sosteniamo mensilmente.

Esaminiamo punto per punto dove intervenire:

La camere – Se dovete cambiare arredamento, la prossima volta, acquistate mobili di colori più chiari. Questi renderanno luminose le vostre stanze e sarà più semplice illuminarle, inoltre con poca luce naturale non avete necessità di accendere le luci.

La cucina – Ricordate di sbrinare e pulire il frigorifero regolarmente in modo da ridurne i consumi di energia. Importante anche pulire le bobine sul retro che incidono sul consumo. Periodicamente controllate che gli elettrodomestici come il forno, il frigorifero ed il freezer lavorano in modo efficace.

Per capire se funzionano fate un semplice test: mettete un foglio di carta in mezzo allo sportello, se il frigo funziona bene quando il portello è chiuso la carta non deve cadere. Infine comprate sempre elettrodomestici ad alta efficienza energetica.

La lavanderia – Anche per la lavanderia il consiglio è quello di acquistare lavatrici ad alta efficienza energetica. Inoltre acquistate apparecchi adatti alle proprie esigenze. Se vivete in due è inutile acquistare lavatrici da 7 kg.

Il bagno – Se avete deciso di sistemare il bagno partite dall’isolare le tubature di acqua calda, in questo modo riducete la perdita di calore e quindi il consumo di energia.

Usare il Gas – Se per la produzione di acqua calda usate la corrente elettrica è meglio cambiare rapidamente. Le caldaie a gas consumano meno degli scaldabagni elettrici, molto meno .

Energia solare – Se vivete in campagna o avete la possibilità di produrre la produzione di acqua con i pannelli solari, ancora più del gas, potete risparmiare molti soldi sulle bollette energetiche. Inoltre utilizzerai una fonte di energia pulita e rinnovabile che fa bene all’ambiente.

Raffreddamento e riscaldamento – Controlla il se l’isolamento termico della casa è efficiente al fine di evitare la perdita di calore in casa. Controlla il soffitto, pareti esterne e pavimenti se sono sufficientemente isolati o se vi sono punti in cui il freddo o l’umidità possono passare.

Rivestimenti finestra e doppi vetri – Scegliere le tende giuste, soprattutto d’inverno, per aiutarvi a mantenere la temperatura costante all’interno della vostra casa e contribuire a ridurre le bollette elettriche. Se dovete fare una ristrutturazione, non dimenticate di installare finestre con doppi vetri in modo da ridurre la quantità di calore disperso.

Lampadine e luci – Se avete lampadine di vecchia generazione è l’ora di cambiarle con quelle a basso consumo. Maglio se cambiate radicalmente usando le nuove lampadine a Led. Infatti queste ultime hanno un consumo irrisorio e durano migliaia di ore senza essere sostituite.

Consigli per risparmiare a casa da subito

Utilizzo di materiale elettrico – Quando si lasciano telefoni cellulari, computer portatili e carica batterie per iPod in stand-by, sappiate che stanno ancora utilizzando l’energia. Meglio staccarle dalla spina una volta che sono completamente cariche è un ottimo modo per essere più efficienti.

Elettrodomestici – Quando usatela lavastoviglie o la lavatrice, aspettate fino a quando non è a pieno carico prima di iniziare il lavaggio. Anche in questo caso ricordare che se fate il lavaggio di notte, avrete un consumo di energia fino a quando spegnete il pulsante.

Temperatura dell’acqua – Controllate il termostato sulla vostra caldaia e posizionatelo sulla temperatura necessaria, inutile metterlo al massimo. Non funzionerà meglio ma vi farà spendere di più.

Riscaldamento – Abbassare le impostazioni del termostato dal generale: 21 ° C sono sufficienti a mantenere la temperatura della casa gradevole, specialmente se è messo a 25/26 gradi. Ogni grado che si gira verso il basso potrebbe farvi risparmiare circa 60 euro l’anno sulla bolletta del riscaldamento.

Radiatori – Spegnere i radiatori nelle camere non utilizzate regolarmente e mantenere gli interni delle porte chiuse. In caso contrario le correnti d’aria o finestre mal isolate vi faranno spendere di più per riscaldare casa.

Meglio la doccia – Che ne dite di sostituire un bagno nella vasca con una doccia? Sarete sorpresi di quanta energia si potrebbe risparmiare in questo modo. Fare un bagno caldo equivale al consumo di 5 docce calde.

Se seguite anche solo una parte dei nostri consigli per risparmiare a casa a fine anno scoprirete che risparmiare si può. Il risparmio energetico non è difficile da fare, basta un po’ di attenzione!