Cosa fare in caso di terremoto e dove ripararsi

cosa fare in caso di terremoto

I terremoti arrivano all’improvviso e vi lasciano pochissimo tempo per capire cosa sta succedendo. Anche se di solito durano meno di un minuto possono essere molto pericolosi, occorre quindi sapere cosa fare in caso di terremoto e dove ripararsi.

Cosa fare in caso di terremoto

Siccome non si è in grado di prevedere il momento in cui il terremoto si verifica, abbiamo fatto un elenco delle situazioni che possono verificarsi e spiegato come comportarsi.

Se vi trovate all’interno di un edificio

Rimanete dove siete fino a quando le scosse non si fermano. Non correte fuori ma cercate riparo dentro casa. Non entrate in un portone in quanto questo non fornisce protezione da cadute improvvise di oggetti volanti e potrebbe non essere in grado di rimanere in piedi.

Coprite la testa ed il collo con le braccia per proteggervi dalla caduta di detriti.

Provate a cercare riparo sotto una scrivania o un tavolo robusto.

Se non ci sono mobili sistematevi accovacciati in prossimità di parete o di un angolo della stanza. Ricordate che le mura portanti ( quelle più spesse ) e le travi sono i punti più sicuri .

State lontano dai vetri, dalle finestre e da tutto ciò che potrebbe cadere, come le lampade o mobili.

Una volta finita la scossa dovete uscire dall’abitazione rapidamente mettendovi le scarpe perché potrebbero esserci vetri o detriti per terra. Non perdete tempo a raccogliere oggetti, un solo istante potrebbe essere fatale.

Se non sapete cosa fare in caso di terremoto piani alti ricordatevi di non usare per nessun motivo l’ascensore in quanto potrebbe bloccarsi. Meglio scendere dalle scale. In caso di forte terremoto queste potrebbero essere danneggiate, quindi fate attenzione.

Se siete a letto durante il terremoto

Rimanete dove vi trovate e provate a coprire la testa ed il collo con un cuscino. Di notte, i pericoli e i detriti sono difficili da vedere e da evitare. Tentativi di muoversi nel buio spesso provocano più infortuni che rimanere a letto.

Se vivete in zona sismica si consiglia di avere sempre a portata di mano, magari vicino al letto, una torcia elettrica. In caso di sisma infatti la prima a saltare è la corrente elettrica.

Se durante il terremoto siete fuori

Se ci si trova all’esterno quando inizia il terremoto, trovate riparo in luoghi lontani da edifici, lampioni e tralicci dell’alta tensione. Una volta a cielo aperto rimanete lì fino a quando il terremoto non finisce.

Allontanatevi immediatamente dal mare, specialmente se vi trovate in prossimità della riva. Le scosse, specialmente quelle forti o con epicentro in mare, possono provocare degli tsunami molto pericolosi.

Se sentite il terremoto mentre vi trovate in un veicolo

Se siete in un veicolo in movimento, fermatevi il più rapidamente possibile in un posto sicuro lontano da edifici, alberi o sottopassi. Se è possibile rimanete a bordo del veicolo. Una volta finite le scosse procedete con cautela evitando strade, ponti o rampe che il terremoto potrebbe aver danneggiato.

Lascia la tua opinione